Margherota (margherota) wrote in fanfic_italia,
Margherota
margherota
fanfic_italia

[Axis Powers Hetalia] Per orgoglio

*Autore: margherota
*Titolo: Per orgoglio
*Fandom: Axis Powers Hetalia
*Personaggi: Lovino Vargas, Antonio Carriedo Fernandez
*Avvertimenti: Shonen ai, Missing Moment, Flash fic
*Genere: Romantico, Sentimentale
*Rating: Giallo
*Prompt COW-T: Orgoglio
*Parole: 347
*Note: Spamano *coffcoff*. Ebbene sì ù.ù'' 


Era per orgoglio che ora si rifiutava di emettere alcun verso dalla propria gola, rinchiudendo ogni singolo singulto nei polmoni e impedendogli di muoversi da lì - lui, che di certo non si faceva pregare quando era il tempo di urlare a destra e a sinistra insulti di ogni tipo. E no, non era incoerenza quella, per nessun motivo al mondo: se quel bastardo dello spagnolo si comportava in maniera sleale con lui, Lovino agiva semplicemente di conseguenza. Di colpe non ne aveva, questo era fin troppo chiaro.

Era per orgoglio che ora cercava di trattenere ogni tremito della pelle e ogni movimento dei muscoli, cercando quell'immobilità a cui normalmente si abbandonava con piacere e ristoro, senza dover giustificare niente a nessuno, tanto meno al suo datore di lavoro - la posizione, tra l'altro, sicuramente non lo aiutava per niente, obbligandolo a uno sforzo inutile e poco necessario come quello. Antonio e le sue dannatissime fantasie!

Era per orgoglio che ora aveva chiuso gli occhi, per nulla vedere, cercando così di isolarsi dal resto del mondo e non avendo più contatti con il resto che lo circondava - senza accorgersi che, così facendo, aumentava semplicemente la percezione del tatto, facendo alterare quel senso in maniera non controllabile. In realtà, non voleva avere colpe in tutto quello, non voleva responsabilità per il tremore che le dita di Antonio, sulla sua pelle, smuoveva il suo intero essere. E neanche per le sue labbra, per le sue mani - per niente di tutto quello.

Era per orgoglio, sempre e solo per orgoglio, che alla fine, dopo l'ennesimo bacio sulle labbra e l'ennesima frasetta sdolcinata, soffiata contro la bocca assieme al fiato caldissimo, e dopo l'ennesima carezza ai capelli e al viso tutto, Lovino aveva spalancato gli occhi e si era gettato al collo di Antonio, probabilmente con l'intenzione di minacciarlo di morte - ma quello che uscì dalla sua gola fu ancora una volta molto fraintendibile.
-Sta zitto, idiota...-
E Antonio, con un sorriso e con tutta la buona volontà del mondo, non fece più volare in aria più nessuna parola di senso compiuto.
Tags: autore: margherota, axis powers hetalia, fanfiction
Subscribe
  • Post a new comment

    Error

    Comments allowed for members only

    Anonymous comments are disabled in this journal

    default userpic

    Your IP address will be recorded 

  • 0 comments